Taglio dell'erba per gli animali del podere

Taglio dell'erba per gli animali del podere

martedì 6 settembre 2011

Impellente necessità

L'impellente necessità è quella di iniziare a raggruppare le tante..le troppe idee che affollano la mente dell'Agricoltore Anacronistico.
Un Aggricoltore fuori dal tempo attuale, senza un tempo ben preciso: tradito dalla sua giovane età, si proietta al futuro trattenuto dal forte legame con il passato.
Un Agricoltore che lavora a capo basso, ma con pensieri che volano alti...

E da questo ecco l'impellente necessità di trascrivere quanto è stato e progettare cosa potrebbe ( o dovrebbe) essere, con uno sguardo al quotidiano: le semplici cose della giornata dell'Azienda Agricola, i pensieri dimenticati, le prospettive...tutto all'insegna dell'Ambiente e del rispetto per Esso.

Senza una canovaccio ben preciso, l'Agricoltore Anacronistico cercherà di rivelarsi in un tempo che lo respinge, che talvolta lo deride, reputandolo sbagliato o addirittura folle e visionario.
...e tutto questo solo per aver voglia di fare l'Agricoltore nel rispetto delle tradizioni locali, della storia, dell'ambiente e del prossimo.

Un passo alla volta...ci sono tante cose da dire.
In questo diario (blog) saranno annoverate molte esperienze vissute direttamente dall'Agricoltore, alcuni suoi approfondimenti su questioni a lui care, piccole progettazioni a breve-medio-lungo termine, e sopratutto un "sine die" della conduzione di una piccola Azienda Agricola che nella naturalità vede l'unica possibile alternativa per andare avanti.

6 commenti:

  1. leggendo la qualità della scrittura quasi qausi mi convinco che l'agricoltore anacronistico altro nn sia che un gioco letterario e che nessuna goccia di sudore sia stata davvero versata.

    Antonio
    boscaiolo anacronistico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Antonio (boscaiolo anacronistico),
      il 5 settembre del 2011 iniziava questo mio "cammino virtuale", dove coadiuvato da un amico provavo a raccontare di me e di quello che avevo per la testa.
      Nella mia vita sono state moltissime le cose che mi sono dovuto sudare (potrei dire tutte), e di sudore ne avrò ancora molto da versare.
      Il desiderio di iniziare a scrivere è nato (appunto) più per necessità, e più che mi "staccavo" da alcune cose del mio passato maggiore era la voglia di raccontarmi anche a chi non mi conosceva.
      Nota bene, potrà apparire tutto come il desiderio di un narcisista, ma francamente è più l'irrefrenabile impulso di comunicare che di apparire.
      Comunicare che nella semplicità si possono trovare molte vie, e che io la mia l'ho trovata in un campo che Ben conoscevo: l'agricoltura.
      L'essere Anacronistico poi...quello me lo dicono da quando ero bimbo, ed anche questo non è certo un modo esibizionista di vivere, ma solo il mio modo di essere: la difficoltà di collocarmi in un tempo preciso la trovo solo nei confronti del prossimo e MAI nei confronti delle mie idee.
      Mi fa piacere che tu abbia dato una tua personale interpretazione di quello che evidentemente dovrei/potrei essere.
      Ognuno a questo mondo c'ha le sue idee, ed il mondo è bello anche per questo
      Ciao
      A.A. sudatissimo

      Elimina
  2. Caro Agricoltore Anacronistico, per lasciarti un commento parto dall'inizio. Bello scoprire il tuo blog, leggerò con piacere i tuoi racconti della terra, e anche con un qualche strano moto del cuore, in ricordo della piccola comunità che avevo provato a creare, in cui vivere e decrescere con entusiasmo, progetto naufragato, ma che mi ha insegnato molto, soprattutto a non dare per scontato nulla :) Un saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mari,
      il mio ringraziamento è doppio: tanto perchè hai deciso di scrivermi quanto perchè hai scelto questo "mio" primo post per farlo.
      Mi hai dato occasione di rileggere quanto fu scritto per me oramai quattro anni e mezzo fa,
      Da allora molte cose son certamente cambiate, ma ancor più radicato in me è il pensiero di aver intrapreso l'unica via "giusta" per la mia Vita.
      Grazi ancora
      A.A.

      Elimina
  3. Proprio il posto giusto da cui partire, questo post.
    Ciao, Agricoltore, ciao soprattutto Anacronistico. Sei passato da noi e grazie a questo tuo passaggio ti abbiamo scoperto: le case accolgono, i posti dove condividere si moltiplicano. Mi leggo il tuo blog, d'ora in poi, ho il sospetto che ci siano parole e sudori che mi attraggono parecchio... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao a te Polepole,
      parlando di "attrazioni", la tua ricetta mi ha veramente rapito e quanto prima proveremo a farne una simile (ci prendiamo la licenza di interpretare a modo nostro la cosa).
      Qui le porte son sempre aperte, e di parole e sudori credo che non faticherai a trovarne.
      Un caloroso benvenuto!
      A.A.

      Elimina